A partire da oggi, è vietato qualsiasi investimento straniero (prestiti e crediti) in Crimea, mentre nel settore del turismo, così come in altri settori economici, vige il divieto di fornire servizi. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale che ha voluto rafforzare le misure per prevenire l'eventuale aggiramento attraverso la Svizzera delle sanzioni internazionali adottate contro la Russia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.