Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente in carica dell'Osce, il ministro degli esteri serbo Ivica Dacic, si è detto preoccupato per la recente nuova intensificazione dei combattimenti nell'Ucraina sudorientale, e ha fatto appello a tutte le parti in causa a rispettare il cessate il fuoco.

"Lo scoppio di nuovi violenti scontri a est di Mariupol negli ultimi due giorni è inaccettabile", ha detto Dacic in un comunicato diffuso dall'Osce. "Faccio appello a tutte le parti a rispettare scrupolosamente il cessate il fuoco e a proseguire nell'attuazione degli accordi di Minsk, come previsto dalle misure concordate il 12 febbraio", ha aggiunto nella nota diffusa dai media a Belgrado.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS