Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ucraina "resterà uno stato unitario", modello sostenuto "da quasi il 90% della popolazione", e "il decentramento non avrà conseguenze sulle questioni della difesa, della sicurezza e della politica estera": lo ha detto il presidente ucraino Petro Poroshenko

Poroshenko lo ha detto incontrando a Kiev la commissione costituzionale incaricata di riformare la 'carta' per dare più autonomia alle regioni, come previsto dagli accordi di Minsk. "Il decentramento non ha nulla a che fare con la federalizzazione", auspicata invece da Mosca.

"L'ucraino - ha poi affermato Poroshenko - è e sarà l'unica lingua di stato in Ucraina". Uno dei problemi sorti con le regioni orientali rivendicate dai separatisti filorussi riguardava proprio l'uso anche del russo come lingua di stato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS