Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha chiesto le dimissioni del premier Arseni Iatseniuk e del procuratore generale Viktor Shokin "in modo da restaurare la fiducia nelle autorità".

Lo ha scritto il portavoce presidenziale Sviatoslav Tsegolko su Twitter.

In un testo pubblicato sul sito internet ufficiale della presidenza, Poroshenko inoltre sottolinea che "la società ha palesemente negato la fiducia ai ministri" e che per rinnovarla "non è più sufficiente la terapia, ma è necessaria la chirurgia".

Il presidente ucraino ha quindi auspicato "una formattazione totale del Consiglio dei ministri" per creare un nuovo governo con il consenso delle forze filo-occidentali della maggioranza.

Oggi alla Verkhovna Rada, il parlamento monocamerale ucraino, i deputati hanno raccolto firme per un voto di sfiducia al governo di Iatseniuk, già criticato dal Blocco Petro Poroshenko, da 'Patria' di Iulia Timoshenko e dal partito Samopomich.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS