Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha incontrato oggi a Ginevra il presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) Peter Maurer. I due hanno discusso di un potenziamento dell'aiuto fornito dall'organizzazione umanitaria nell'est del Paese.

Poroshenko domani sarà ricevuto a Parigi dal presidente francese François Hollande. Approfittando del suo viaggio, ha compiuto uno scalo a Ginevra. Nella tappa svizzera, lo statista non ha avuto alcun incontro con autorità elvetiche. Si è invece recato a Losanna, dove ha avuto una discussione con il presidente del Comitato olimpico internazionale (CIO) Thomas Bach.

In un comunicato odierno, i servizi della presidenza ucraina indicano che Poroshenko ha chiesto al CICR "di utilizzare tutti i mezzi possibili per potenziare il volume dell'aiuto umanitario agli ucraini che si trovano in condizioni difficili a causa dell'aggressione della Russia". Maurer ha espresso la volontà di aumentare il numero di convogli umanitari, prosegue la nota. Contattato, il CICR rinvia al comunicato ucraino per qualsiasi informazione.

La settimana scorsa il CICR ha chiesto 32 milioni di franchi supplementari per la crisi ucraina, ciò che porta a 80 milioni il budget di quest'anno dell'organizzazione per l'ex repubblica sovietica.

Sempre secondo il comunicato di Kiev, il presidente ucraino ha pure chiesto al CICR di intensificare gli sforzi per ottenere la liberazione della pilota militare ucraina d'elicottero Nadia Savchenko, in prigione in Russia. Mosca l'accusa di essere responsabile della morte di due giornalisti russi uccisi in giugno nell'est dell'Ucraina. Kiev respinge le accuse.

Le delegazioni ucraina e del CICR hanno pure discusso delle condizioni di detenzione dei prigionieri nelle zone controllate dai separatisti dell'Ucraina orientale. Maurer, si legge nella nota, ha promesso di impegnarsi più a fondo per la liberazione di tutti i detenuti e per la ricerca dei dispersi.

È pure stata evocata la situazione dei profughi del Donbass. Poroshenko ha promesso di fare tutto il possibile per alleviare le loro sofferenze e di portare loro un sostegno finanziario.

A Losanna Poroshenko e Bach hanno discusso in particolare di un'iniziativa del CIO che ha permesso agli atleti ucraini residenti in regioni coinvolte nel conflitto di proseguire i loro allenamenti in zone del Paese meno colpite, riferisce una nota del CIO.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS