Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un altro aspirante capo di Stato ha ritirato la propria candidatura alle presidenziali di dopodomani in Ucraina. Si tratta di Vasili Tsushko, che ha denunciato che "può essere eletto solo chi ha i soldi" per finanziare la propria campagna elettorale.

Tsushko, che non era appoggiato formalmente da nessun partito, è il sesto a ritirarsi dalla corsa alla presidenza. Gli altri "pentiti" della candidatura sono Oleg Tsarov, Natalia Korolevska, Zorian Shkiriak, Oleksandr Klimenko e il leader del partito comunista Petro Simonenko.

SDA-ATS