Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il noto giornalista ucraino Oles Buzina è stato ucciso nei pressi della sua abitazione a Kiev attorno a mezzogiorno. Lo riportano le agenzie russe e ucraine. Buzina si era da poco dimesso da direttore del quotidiano Segodnia, di proprietà dell'oligarca Rinat Akhmetov.

Ieri sera un ex deputato ucraino di opposizione, Oleg Kalashnikov, del partito delle Regioni del deposto presidente Viktor Ianukovich, era stato ucciso con un'arma da fuoco sul pianerottolo della sua abitazione a Kiev mentre stava rincasando.

Dopo aver appreso la notizia della morte del giornalista, il presidente russo Vladimir Putin nella sua 'Linea diretta' ha affermato che l'uccisione è di matrice politica. Buzina era noto per le sue simpatie filorusse e anti Maidan.

Per il presidente ucraino Petro Poroshenko i due omicidi sono "una provocazione cosciente" per "destabilizzare la situazione in Ucraina". Ha quindi chiesto indagini rapide e trasparenti sui due omicidi. Il deputato e consigliere del ministro dell'Interno, Anton Gherashenko, ha detto di non escludere che i due delitti siano stati ordinati da Mosca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS