Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Commissione Ue ha raccolto 500 milioni di euro per l'assistenza macro-finanziaria all'Ucraina sul mercato dei capitali, per la prima tranche del prestito a Kiev. Il finanziamento è stato raccolto mediante emissione obbligazionaria ed i proventi delle operazioni saranno erogati all'Ucraina il 17 giugno. Il 30% delle obbligazioni è andato in Asia, il 60% nella zona euro e il 10% in altri paesi europei. In Europa, la Germania ha avuto l'allocazione più alta (44%), seguita da Paesi Bassi (8%), Francia (6%), Svizzera (6%), Regno Unito (4%) e Italia (2%).

In termini di tipologia di investitore, il 30% è stato destinato a istituzioni ufficiali/banche centrali, il 59% alle tesorerie delle banche e l'11% ai gestori di fondi.

SDA-ATS