Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A meno di 24 ore dall'accordo sul cessate il fuoco di Minsk, la Russia continua a trasportare equipaggiamenti militari verso il confine con l'Ucraina. Lo denuncia il Dipartimento di Stato americano. "Queste azioni della Russia - afferma la portavoce Jennifer Psaki - violano lo spirito dell'accordo e sollevano preoccupazioni sulla reale attuazione".

"Siamo molto preoccupati - ha affermato la portavoce del Dipartimento di Stato - per il proseguimento dei combattimenti lungo e oltre la linea di contatto, comprese aree ad alta densità di civili. E siamo preoccupati dai rapporti che indicano come dalla Russia continuino a viaggiare verso il confine con l'Ucraina ulteriori rifornimenti di mezzi corazzati, carri armati e sistemi missilistici".

"Le forze armate russe hanno dispiegato un vasto fronte di artiglieria e di lanciarazzi", ha aggiunto, sottolineando come questi mezzi "non siano dei separatisti ma proprio delle forze armate russe".

Secondo il Dipartimento di stato americano, inoltre, gli 007 hanno le prove che le forze armate russe hanno spostato nella regione sistemi di difesa aerea: "e questo chiaramente non è nello spirito dell'accordo di questa settimana".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS