Navigation

UDC: Martina Bircher rinuncia a candidatura presidenza

La consigliera nazionale Martina Bircher (UDC/AG) (foto d'archivio) KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2020 - 13:28
(Keystone-ATS)

La consigliera nazionale argoviese 36enne Martina Bircher rinuncia a candidarsi per la presidenza dell'UDC. Secondo informazioni delle testate di CH Media, Bircher giustifica tale decisione con la sua situazione familiare. La deputata ha un figlio di due anni.

Bircher ha confermato oggi a Keystone-ATS di aver informato la commissione cerca del suo rifiuto per motivi familiari quasi quattro settimane fa.

Oltre alla sua situazione familiare, ha un ruolo importante anche il fatto che sieda in Consiglio nazionale solo da sette mesi e che abbia ancora poca esperienza, scrivono i giornali del gruppo CH Media. La commissione cerca ha preso atto con rammarico del rifiuto. Avrebbe voluto presentare anche una donna al comitato direttivo del partito come potenziale successore di Albert Rösti.

All'assemblea dei delegati dell'UDC del 22 agosto a Brugg (AG) restano in corsa due candidati alla presidenza: il consigliere nazionale e presidente della sezione argoviese Andreas Glarner e il consigliere nazionale zurighese Alfred Heer.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.