Navigation

UDC: nuovo presidente sezione cantonale promette pugno di ferro

Andreas Glarner (a sinistra) ha sconfitto il suo avversario Rolf Jaeggi (a destra) ed è il nuovo presidente cantonale dell'UDC argoviese KEYSTONE/AW sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2020 - 08:54
(Keystone-ATS)

L'UDC argoviese ha un nuovo presidente. Riuniti ieri sera a Lupfig (AG), i delegati della sezione cantonale hanno eletto ieri sera il consigliere nazionale Andreas Glarner alla testa del partito.

L'ex sindaco di Oberwil-Lieli (AG) è noto per il suo posizionamento alla destra del partito.

Al voto, Glarner ha ottenuto 201 preferenze contro 106 andati al suo avversario, il deputato al Gran Consiglio Rolf Jäggi. Davanti ai delegati, quest'ultimo ha tentato invano di presentarsi come il candidato capace di riunire tutte le correnti del partito. Dal canto suo, Glarner ha perorato con successo una gestione con il pugno di ferro dell'UDC argoviese e il suo riordino dopo conflitti personali degli ultimi mesi.

Uscita perdente alle elezioni federali di ottobre, la principale formazione politica del cantone ha dovuto far fronte la scorsa primavera alle dimissioni dell'ex consigliera di Stato Franziska Roth. Eletta nel 2016, quest'ultima era stata rapidamente attaccata sul suo modo di dirigere il dipartimento della socialità e la sua diffidenza nei confronti dei deputati.

L'UDC argoviese aveva inoltre tentato invano di convincere l'ex consigliere nazionale Luzi Stamm a ritirarsi dalla sua carica per problemi di salute e di comportamento. Il principale interessato si era presentato a Palazzo federale con false banconote e della cocaina. Alle elezioni federali, Stamm non era però stato rieletto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo