Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La sezione bernese dell'UDC propone il consigliere nazionale Albert Rösti quale candidato al Consiglio federale.

Rösti si è anche detto disposto ad accettare un'eventuale nomina da parte del gruppo democentrista alle Camere federali, contrariamente ad altre personalità avvicinate quali i consiglieri nazionali Adrian Amstutz, Nadja Pieren e Andreas Aebi, ha spiegato all'ats la responsabile del comitato direttivo cantonale, Aliki Panayides.

Nella riunione odierna si è discusso innanzitutto sull'opportunità di proporre un UDC bernese, considerato che il cantone ha già due rappresentati in governo, Johann Schneider-Ammann e Simonetta Sommaruga. Stando a Panayides si è deciso di scendere in campo, con l'obiettivo di ampliare la scelta a disposizione del gruppo parlamentare. Un orientamento che tiene anche conto del fatto che quella bernese è la seconda più importante sezione cantonale, con nove consiglieri nazionali.

Finora a livello nazionale alla commissione cerca avevano presentato le loro proposte due sezioni: Argovia, che avanza il nome del consigliere nazionale Hansjörg Knecht, e Sciaffusa, che punta sul consigliere agli stati Hannes Germann e sul consigliere nazionale Thumas Hurter. L'11 novembre è attesa la nomina del consigliere nazionale Guy Parmelin in Vallese. Molto discussa è anche l'eventuale candidatura del grigionese Heinz Brand, che pure siede alla camera del popolo.

L'UDC svizzera ha lasciato tempo alle sue sezioni sino al 13 novembre per presentare dei nomi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS