Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Moldavia, ex-repubblica sovietica, firmerà ufficialmente il 27 giugno un accordo di associazione con l'Unione europea. Lo ha annunciato il presidente dell'Ue, Herman Van Rompuy, mettendo in guardia contro "pressioni esterne", alludendo a Mosca.

Van Rompuy, in visita ufficiale in Moldavia nel pieno della crisi tra Mosca e la vicina Ucraina, ha affermato di essere "ansioso" di ricevere il premier moldavo Iuri Leanca a Bruxelles il 27 giugno per la firma.

"Respingiamo ogni pressione esterna - ha avvertito Van Rompuy in una nota diffusa dopo l'incontro con il presidente moldavo - e sosteniamo fermamente la sovranità e l'integrità territoriale della repubblica moldava, nel quadro delle frontiere internazionalmente riconosciute". La firma dell'accorso tra Bruxelles e la Moldavia, situata tra l' Ue e l'Ucraina, suscita l'ira della Russia, in un momento di forte tensione tra questa e l'Occidente sulla vicenda ucraina.

SDA-ATS