Navigation

Ue: commissario energia, sicurezza nucleare priorità assoluta

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 giugno 2011 - 17:16
(Keystone-ATS)

"La sicurezza delle centrali nucleari costituisce una priorità assoluta per l'Ue e rimarrà tale". È quanto ha detto il commissario Ue all'Energia, Gunther Oettinger, aprendo i lavori della prima conferenza a Bruxelles dell'Ensreg, il gruppo delle autorità nazionali per la sicurezza nucleare dei 27 Stati Membri dell'Unione europea.

L'evento cade dopo il disastro di Fukushima e l'avvio degli 'stress test' sulla sicurezza delle 143 centrali atomiche dell' Ue, all'inizio di giugno.

"La decisione concernente il mix energetico rimane una prerogativa degli Stati membri - ha ricordato Oettinger alle autorità nazionali - ma il nostro obiettivo comune è quello di assicurare la sicurezza e continuare a migliorare su questo fronte".

Di qui l'accordo raggiunto a maggio con l'Ensreg su procedura e avvio degli stress test nell'Ue. "Nelle prossime settimane - ha detto il commissario Ue - dovremo concentrarci principalmente sul definire tutti i dettagli delle 'peer review'", cioè la fase finale dei controlli di sicurezza, che prevede una 'revisione' dei dati nazionali da parte di terzi.

I primi risultati dei controlli di sicurezza europei saranno disponibili entro la fine dell'anno, ma si prevede che il processo continui fino a metà del 2012.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?