Navigation

Ue, da oggi pagamenti in euro meno costosi

Novità importante per i consumatori dell'Unione europea. KEYSTONE/AP/VIRGINIA MAYO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 dicembre 2019 - 15:05
(Keystone-ATS)

Entrano in vigore oggi le nuove regole Ue che renderanno meno cari i pagamenti transfrontalieri, perché estendono ai Paesi membri non euro i benefici della single euro payments area (SEPA).

Spiega la Commissione Ue che "d'ora in poi per inviare euro all'estero un consumatore bulgaro pagherà le stesse commissioni applicate a un bonifico in lev all'interno della Bulgaria. In altre parole, le commissioni per i pagamenti transfrontalieri in euro saranno molto basse o addirittura nulle".

"È un esempio positivo e concreto di come il mercato unico può creare benefici tangibili per i consumatori europei. Ad esempio, una famiglia romena che desideri inviare denaro in euro al figlio in Erasmus a Parigi non dovrà più sostenere costi aggiuntivi, perché ora si applicherà la medesima commissione applicata a un'operazione nazionale in Romania", ha detto il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.