Navigation

Ue: deficit, Ue sospende fondi per 495 mln euro a Ungheria

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 febbraio 2012 - 13:00
(Keystone-ATS)

La Commissione Ue ha deciso di sospendere 495 milioni di euro di fondi di coesione all'Ungheria per il 2012, per non avere ridotto il suo deficit eccessivo. Lo comunica una nota di Bruxelles.

"La Commissione, sanzionando l'Ungheria, vorrà probabilmente dare un esempio a tutti i paesi membri con deficit eccessivo", aveva detto detto il sottosegretario alla presidenza del consiglio Mihaly Varga stamane alla televisione Mtv. È comunque senza precedenti che per un paese membro della Ue venga sospeso il finanziamento dai fondi europei. Nel caso dell'Ungheria, si tratta di una decina di milioni di euro per il 2013.

Varga ha riconosciuto che la misura della Commissione è connessa anche alle tre procedure di infrazione, aperte per le leggi su Banca centrale, giudici e media, finite nel mirino di Bruxelles per incompatibilità con i valori e trattati Ue. Queste procedure sono in corso.

Il governo ungherese dovrebbe entro breve cambiare le rispettive leggi costituzionali nel senso richiesto da Bruxelles, e le modifiche pretese dalla Commissione sono la condizione per avviare trattative con il Fondo monetario internazionale (Fmi) per una linea di credito, ritenuta fondamentale da esperti finanziari per l'Ungheria al fine evitare la bancarotta in estate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?