Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oggi nuovo round al vertice di Bruxelles su migranti e Brexit. Isolata l'Austria, che però afferma di voler proseguire con i tetti giornalieri.

Il premier italiano Matteo Renzi attacca i paesi dell'est: niente fondi se non volete i rifugiati. L'Austria va avanti con l'applicazione delle misure sui tetti giornalieri sull'accoglienza e sul transito dei richiedenti asilo. Lo ha detto il cancelliere austriaco Werner Faymann. Nel corso della cena, a Vienna era stato chiesto di posticipare di un mese l'attuazione delle decisioni.

Secondo la cancelliera tedesca Angela Merkel, "la questione centrale" dell'attuale crisi dei rifugiati è che "il sistema Schengen va ristabilito in pieno" e questo "significa avere gli hotspot che funzionano, in Italia ma soprattutto in Grecia, ed avere schemi di relocation".

Quanto al tema Brexit, la cancelliera ha dichiarato: "C'è volontà di risolvere" le questioni ancora aperte nel negoziato per l'accordo con la Gran Bretagna". Il principale problema - ha sottolineato - sono i limiti di accesso al welfare chiesti da Cameron e l'indicizzazione dei contributi per i figli che non vivono in Gran Bretagna. La Merkel ha aggiunto che "i benefici di mantenere la Gran Bretagna nella Ue sono così alti che tutti crediamo sia necessario trovare un compromesso".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS