Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex leader dell'Ukip Nigel Farage parla ai giornalisti davanti al Parlamento di Strasburgo

KEYSTONE/AP/VIRGINIA MAYO

(sda-ats)

Il Parlamento di Strasburgo ha stabilito di dimezzare il salario da europarlamentare di Nigel Farage, l'ex leader dell'Ukip e protagonista del referendum del 2016 sfociato nel "sì" alla Brexit.

Lo riferisce la Bbc, precisando che la misura è stata presa per garantire il rimborso della cifra che, secondo l'assemblea, Farage avrebbe incassato indebitamente nel corso degli anni impiegandola per pagare due assistenti risultati a quanto pare estranei all'attività legislativa svolta dall'uomo politico britannico in sede Ue.

Farage, che in totale è chiamato a restituire 40'000 euro, ha reagito per bocca di un portavoce denunciando ancora una volta la vicenda come una vendetta politica contro la sua storica battaglia euroscettica e la vittoriosa campagna in favore della Brexit.

"Questa è una vendetta del Parlamento Europeo, compiuta nell'ambito d'una persecuzione selettiva dei soli parlamentari euroscettici", ha detto un portavoce del gruppo di Strasburgo di cui fa parte l'Ukip. "Tutte queste accuse sono parte di un'aggressione politicamente motivata", ha rincarato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS