Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - Dopo 14 mesi di miglioramento interrotto, l'indicatore del clima delle imprese (Business Climate Indicator, Bci) per l'eurozona a giugno è rimasto stabile. Lo rende noto la Direzione generale affari economici e monetari della Commissione europea.
Il livello del Bci "suggerisce che la ripresa dell'attività economica nel settore industriale continuerà nei prossimi mesi, sebbene possa perdere impulso". Secondo la Commissione, "l'effetto netto di più negative valutazioni dei manager sulle tendenze passate di produzione e di un'opinione più ottimista sul loro totale e sui registri degli ordinativi delle esportazioni ha portato all'assenza di cambiamento nel valore del Bci".
La nota di Bruxelles rileva anche che "la valutazione dei manager degli stock di merci finite è rimasta invariata, così come le loro aspettative di produzione per i mesi a venire". Il dato di giugno è influenzato dal cambiamento della classificazione delle attività economiche (Nace), applicato a partire da maggio, e potrebbe quindi provocare - avverte Bruxelles - un'interruzione nella serie statistica.

SDA-ATS