Navigation

UE a Italia: serve pacchetto completo riforme

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2011 - 14:54
(Keystone-ATS)

Quello che l'Europa chiede all'Italia è la "rapida approvazione e applicazione di un pacchetto completo di riforme che comprende misure su crescita, occupazione e riforma della giustizia". Lo ha ribadito oggi il portavoce del commissario europeo agli affari economici Olli Rehn, Amadeu Altafaj.

L'Europa chiede "certezze", su "un ampio pacchetto di misure che attacchi le radici profonde dell'economia italiana, sostenuto anche da un uso migliore dei fondi strutturali", ha detto Altafaj a due giorni dal vertice al quale Berlusconi dovrebbe presentarsi con un pacchetto che sia giudicato soddisfacente da Bruxelles.

"Non servono solo misure di austerità, ma occorre ridare slancio al potenziale di crescita, per portare ad uno sviluppo sostenibile del paese", ha proseguito. "L'economia italiana ha mostrato una scarsa crescita in fase di ripresa e questa è la prova che servono riforme per sbloccare un potenziale che già esiste nell'economia italiana", ha spiegato.

Rispondendo ad una domanda se l'intervento sulle pensioni italiane sia sufficiente a rispondere alle richieste, il portavoce ha detto che serve "un'agenda di riforme completa con un calendario chiaro, tutti i partner europei devono essere convinti dal suo impegno".

"Quello che la Commissione chiede - ha ribadito il portavoce di Olli Rehn - è una rapida adozione, seguita da una rigorosa attuazione, da un calendario e da impegni chiari, di riforme strutturali a sostegno della crescita, di un pacchetto complessivo, e insisto sull'aggettivo complessivo, di misure". Misure che dovrebbero comprendere anche "una migliore qualità della spesa pubblica ed un uso più efficiente dei fondi Ue", ha precisato Altafaj.

La riforma della giustizia rientra nel pacchetto di misure per sbloccare il potenziale di crescita dell'Italia, ha ancora detto il portavoce. "La riforma giudiziaria serve per aumentare la crescita del paese, come tutte le riforme strutturali che possono sbloccare lo sviluppo, ed è importante per le imprese", ha spiegato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?