Navigation

Ue-Serbia, negoziato entro giugno se progressi con Kosovo

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2012 - 07:48
(Keystone-ATS)

I ministri degli esteri della Ue, riuniti ieri a Bruxelles, si sono detti favorevoli a fissare una data d'inizio del negoziato di adesione con la Serbia entro la fine del prossimo giugno, se per allora saranno stati fatti progressi nella normalizzazione dei rapporti con Pristina.

Come ha riferito ieri sera la Tanjug, il tema verrà affrontato la prossima primavera, e se verranno constatati passi avanti, la data d'inizio del negoziato di adesione verrà fissata entro giugno. Una decisione analoga è stata presa per quanto riguarda l'avvio della trattativa per un Accordo di stabilizzazione e associazione con il Kosovo. Queste conclusioni i ministri degli esteri le trasmetteranno sotto forma di raccomandazione al consiglio europeo che si riunirà giovedì e venerdì a Bruxelles, e che prenderà l'eventuale decisione formale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.