Navigation

Ueli Maurer incontra il presidente iraniano a New York

Il presidente della Confederazione Ueli Maurer ha incontrato ieri il suo omologo iraniano Hassan Rohani. KEYSTONE/EPA/JASON SZENES sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2019 - 08:36
(Keystone-ATS)

Il presidente della Confederazione Ueli Maurer ha incontrato ieri il suo omologo iraniano Hassan Rohani in occasione dell'apertura dell'Assemblea generale dell'Onu a New York.

I due paesi celebrano i 100 anni di relazioni diplomatiche. Maurer ha ringraziato Rohani per la buona collaborazione che prevale tra i loro due Stati.

La Svizzera esercita da 40 anni un mandato di protezione per l'Iran e gli Stati Uniti.

L'incontro si è svolto in un'atmosfera amichevole, ha dichiarato Maurer. "La discussione ha riguardato la seguente analisi: a che punto siamo e cosa possiamo fare insieme nel prossimo futuro?"

Le tensioni tra Iran e Stati Uniti non sono state affrontate, ha precisato il presidente della Confederazione. Nel prossimo futuro nessun incontro è previsto tra Rohani e il presidente Usa, ha aggiunto.

La Svizzera ha un ruolo di mediatore tra i due Stati. Il suo compito consiste nel tradurre le dichiarazioni fatte in una lingua che possa essere compresa. "Il pericolo di un'escalation avviene quando non ci si ascolta più", ha sottolineato Maurer.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.