Tutte le notizie in breve

L'AVS ha chiuso il 2016 con un risultato d'esercizio positivo pari a 439 milioni di franchi.

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

L'AVS ha chiuso il 2016 con un risultato d'esercizio positivo pari a 439 milioni di franchi, di fronte a un deficit di 559 fatto segnare l'anno precedente.

Lo indica l'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) precisando che il miglioramento è dovuto ai proventi degli investimenti.

Nell'anno in rassegna, il risultato di ripartizione - ossia totale dei proventi meno le prestazione versate (senza tenere conto degli investimenti finanziari) - è stato ancora una volta negativo (-766 milioni di franchi). Ciò significa che gli oneri (+1,9% a 42,530 miliardi) sono cresciuti in modo più marcato dei proventi (+1,5% a 41,764 miliardi).

Se i conti hanno chiuso l'esercizio con un'eccedenza è dunque stato grazie al rendimento degli investimenti del Fondo di compensazione AVS che nel 2016 hanno generato utili per 1,083 miliardi (il rendimento è stato del 3,75%). Nel 2015 avevano invece fatto segnare una perdita di 237 milioni. Calano invece gli interessi pagati dalla Confederazione sul debito dell'AI (122 milioni invece di 257).

Lo scorso anno, anche l'AI ha chiuso i conti nelle cifre nere: il risultato d'esercizio si è attestato a 823 milioni (2015: 614 milioni). Per l'assicurazione invalidità sono calati sia i proventi (-0,6% a 9,893 miliardi) che gli oneri (-1,1% a 9,201 miliardi). Il risultato degli investimenti è invece passato da -31 a +131 milioni (il rendimento è stato del 2,36%).

Quanto ai conti IPG (indennità per la perdita di guadagno), il 2016 si è chiuso con un deficit di 52 milioni di franchi, di fronte a una eccedenza di 108 milioni l'anno precedente. A essere determinante è stato sopratutto il calo dei proventi (-8,8% a 2,658 miliardi), mentre il versamento delle prestazioni è leggermente aumentato (+2,5% a 1,745 miliardi). Il risultato degli investimenti è passato da -7 a +35 milioni (il rendimento è stato del 3,85%).

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve