Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il trattamento di malattie non trasmissibili (MNT) come cancro, demenza e diabete ha provocato costi di 51,7 miliardi di franchi nel 2011, pari all'80% delle spese sanitarie complessive. È quanto emerge da uno studio presentato oggi dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) nel suo ultimo bollettino, secondo cui i costi indiretti come la cura da parte di parenti e l'assenza dal posto di lavoro ammontano ad altre decine di miliardi di franchi.

Le sette MNT che hanno causato più costi sono state diabete, patologie alle vie respiratorie, malattie cardiocircolatorie, tumori, disturbi muscoloscheletrici, problemi psichici e demenza. Nel 2011 le spese ad esse legate sono state pari a 33,1 miliardi di franchi, vale a dire il 51,1% del totale.

I costi più elevati - 12,2 miliardi - sono scaturiti dalle malattie muscoloscheletriche, molto frequenti e di lunga durata. Dell'importo, 7,5 miliardi è dovuto a dolori cronici alla schiena e 4,7 miliardi a problemi reumatici.

I costi diretti per il trattamento medico delle malattie trasmissibili rappresentano invece il 14,7% delle spese sanitarie complessive, quelli per gravidanze e prevenzione il 5,3%.

Lo studio è stato commissionato dall'UFSP nel quadro della sua strategia nazionale per la prevenzione delle MNT con l'obiettivo di determinare i costi diretti di tutte queste malattie e quelli indiretti delle sette patologie con maggiori spese.

Questi ultimi, calcolati sulla base di studi elvetici ed esteri, ammontano a una cifra compresa tra 29 e 44 miliardi di franchi. Le sole malattie muscoloscheletriche provocano spese indirette fino a 12,4 miliardi, quelle psichiche di 10,6 miliardi, quelle cardiocircolatorie fino a 6,4 miliardi e i tumori fino a 5,8 miliardi.

Secondo l'UFSP gli elevati costi mostrano che "le MNT rappresentano una grande sfida per il sistema sanitario". Le spese possono essere ridotte attraverso prevenzione, promozione della salute e depistaggio precoce. In molti casi uno stile di vita sano può infatti ritardare o evitare l'insorgere di una malattia, tuttavia non bisogna dimenticare che le patologie in questione hanno in parte un'origine genetica, e quindi non sempre possono essere prevenute.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS