Navigation

Uganda: popstar Bobi Wine sfida governo con berretto rosso

La popstar Bobi Wine KEYSTONE/AP/RONALD KABUUBI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 ottobre 2019 - 18:23
(Keystone-ATS)

La popstar aspirante alla presidenza dell'Uganda, Bobi Wine, ha twittato oggi un video in cui indossa il berretto rosso, rispondendo così al governo ugandese che ha vietato il copricapo alle persone che non fanno parte delle forze armate.

Un portavoce del People's Power Movement di Wine ha dichiarato che il berretto è stato proibito a causa della "paura" e del "panico" governativi. Nel video, che si trova anche sul sito BBC News Africa, Wine afferma che il berretto è un simbolo del "desiderio di cambiamento".

Indossando il berretto, gli ugandesi "non commettono alcun crimine", ha insistito Bobi Wine. Una donna con il berretto in testa, nel video ha dichiarato che il copricapo è "un simbolo di speranza per tante donne ugandesi, giovani e meno giovani, che non possono partecipare efficacemente al processo democratico del nostro Paese".

Bobi Wine, il cui vero nome è Kyagulanyi Ssentamu, ha annunciato che concorrerà alle elezioni presidenziali dell'Uganda nel 2021 e ha più volte esortato Yoweri Museveni, presidente del Paese, a ritirarsi dopo tre decenni al potere per lasciare le posizioni di comando ai giovani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.