Ventisei poliziotti sono rimasti feriti in una nuova notte di violenze a Belfast a margine di una marcia repubblicana per commemorare la data del 9 agosto 1971 quando cominciarono l'inizio degli internamenti senza processo in Irlanda del Nord.

Cinque agenti sono stati ricoverati in ospedale, ha riferito la polizia di Belfast, che è stata attaccata con lanci di mattoni, pezzi di metallo, petardi e pinte di birra provenienti da un pub vicino.

Gli scontri sono scoppiati quando diverse centinaia di protestanti hanno voluto bloccare il corteo di repubblicani. Anche due passanti sono rimasti feriti e diverse auto sono state incendiate. La polizia ha usato idranti e armi anti-sommossa per disperdere i manifestanti.

Anche giovedì scorso, otto poliziotti erano rimasti feriti e otto persone erano state fermate. Lo scorso luglio si erano verificati diversi scontri nelle strade di Belfast, sempre a sfondo interconfessionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.