Navigation

Un geografo zurighese pubblica carta mondiale del permafrost

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 febbraio 2012 - 12:42
(Keystone-ATS)

Il geografo zurighese Stephan Gruber ha disegnato una carta mondiale del permafrost, i terreni dove il suolo è perennemente ghiacciato. La carta, che può essere consultata su Google Earth, è utile in particolare per sorvegliare le zone che stanno scongelando.

La scomparsa del permafrost infatti è sintomo di pericolo perché può causare frane o rendere instabili i piloni elettrici e degli impianti di risalita. Per ridurre i rischi legati al surriscaldamento climatico, gli scienziati vogliono determinare nel modo più esatto possibile le zone minacciate.

Le carte esistenti sono approssimative perché è estremamente difficile misurare lo stato del sottosuolo, spiega l'università di Zurigo. Le nuove carte di Stephan Gruber invece sono più precise delle precedenti.

Nella rivista specializzata "The Cryosphere", lo specialista zurighese spiega che il permafrost si estende attualmente su 22 milioni di chilometri quadrati, pari a un sesto della superficie terrestre. Le sue carte somigliano a un patchwork: i terreni coperti da permafrost spesso confinano con altri dove il suolo non è gelato in profondità. Proprio per questo è così difficile identificare le zone gelate. Il geofisico ha quindi tenuto conto di questa incertezza indicando il grado di possibilità della presenza di permafrost.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?