Navigation

Una donna dirigerà per la prima volta l'IHEID a Ginevra

L'Istituto di alti studi internazionali e di sviluppo ha la sua sede alla Maison de la paix di Ginevra KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2019 - 19:44
(Keystone-ATS)

Una donna dirigerà per la prima volta l'Istituto di alti studi internazionali e dello sviluppo (IHEID) a Ginevra. Marie-Laure Salles-Djelic è stata nominata dal Consiglio di fondazione e assumerà la carica nel settembre 2020, ha annunciato oggi l'istituzione.

Salles-Djelic è attualmente decana della Scuola di management e dell'innovazione a Sciences Po a Parigi, che aveva contribuito a lanciare. Dottoressa in sociologia all'Università di Harvard, era già stata professoressa e ricercatrice invitata durante un anno al Centro sulla governance globale in seno all'IHEID, un istituto che vanta oltre 90 anni di esistenza.

Il presidente del Consiglio di fondazione Rolf Soiron si è congratulato per la nomina di una "donna di esperienza". Salles-Djelic dovrà continuare a fare dell'IHEID un'"istituzione accademica e di ricerca di reputazione mondiale", precisa la nota.

La nuova direttrice si è detta "molto onorata" per il suo nuovo mandato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.