Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Una settimana dopo, accendiamo luci e candele, occupiamo i nostri caffè, le nostre strade, le nostre piazze, le nostre città. Facciamo sentire quella musica che (i terroristi) odiano. Facciamo rumore perché capiscano che hanno perso".

È l'appello lanciato in Francia da una serie di personalità, artisti e cittadini comuni per le 21.20 di stasera, l'ora in cui è cominciato il massacro del 13 novembre a Parigi con la prima esplosione allo Stade de France.

Tra i primi firmatari Jack Lang, ex ministro della cultura, il celebre cantante franco-armeno Charles Aznavour, l'Istituto del mondo arabo di Parigi.

L'iniziativa è promossa con un hashtag su Twitter: #21h20.

"Facciamo insieme questo gesto semplice per dimostrare, ancora una volta, che la cultura continuerà a splendere e a far brillare la luce della speranza e della fraternità", conclude l'appello.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS