Navigation

Ungheria, fecondazione assistita gratis contro calo nascite

Contro il calo delle nascite il governo ungherese vuole offrire gratuitamente i trattamenti di fecondazione assistita. Nell'immagine uno scorcio di Budapest. KEYSTONE/EPA MTI/ZSOLT SZIGETVARY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2020 - 16:11
(Keystone-ATS)

Per contrastare il calo delle nascite il governo ungherese ha deciso di offrire gratuitamente i trattamenti di fecondazione assistita.

Lo ha annunciato lo stesso premier Viktor Orban, riporta la Bbc, che in una conferenza stampa ha rimarcato che quello della fertilità "è un settore di importanza strategica nazionale".

Il Paese vede un calo continuo delle nascite negli ultimi dieci anni. Lo scorso dicembre il governo ha portato sotto il controllo statale sei cliniche per la fertilità, dove verosimilmente verranno eseguiti gli interventi, che saranno gratuiti dal prossimo 1 febbraio.

"Portare le cliniche per la fertilità sotto il controllo dello Stato - ha spiegato Orban - servirà a rendere l'intero processo completamente trasparente. I trattamenti per la fertilità non saranno più erogati su base commerciale".

Il tasso di fertilità in Ungheria si è dimezzato negli ultimi 50 anni, ed è agli ultimi posti in Europa, anche se i Paesi mediterranei come Grecia e Italia fanno ancora peggio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.