Navigation

Unia: negoziati salariali, bocciata "misera" offerta impresari

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2010 - 13:39
(Keystone-ATS)

BERNA - I rappresentanti dell'edilizia in seno ad Unia hanno preso conoscenza "con sdegno della misera offerta salariale degli impresari" di giovedì e ne raccomandano la bocciatura. Nelle prossime settimane la proposta degli imprenditori deve infatti esser votata dalla base.
Gli impresari per il 2011 propongono un aumento di stipendio dell'1%: lo 0,6% per tutti e lo 0,4% come aumenti individuali, indica oggi Unia in un comunicato. Il sindacato spiega la sua opposizione soprattutto tenendo conto delle ottime prospettive di crescita del settore.
I sindacati chiedono invece una crescita salariale di 150 franchi al mese per tutti, che per una paga media corrispondono ad un incremento del 2,7%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?