Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I circa 40 dipendenti della sezione bernese del sindacato Unia, in sciopero dall'altro ieri per protestare contro una modifica ai vertici, continuano ad incrociare le braccia. Un incontro con una delegazione della direzione nazionale di Unia non ha permesso di sbloccare la situazione.

In un comunicato comune, le due parti informano questa sera che si incontreranno nuovamente martedì prossimo.

Al centro delle contestazioni figura Roland Herzog, finora responsabile della sezione di Berna. L'altro ieri la direzione regionale aveva annunciato che Herzog doveva lasciare immediatamente l'incarico per passare al segretariato centrale. Contro il responsabile della sezione erano state mosse varie accuse, ad esempio la non attuazione di decisioni. Accuse respinte dallo stesso Herzog. Gli scioperanti non intendono accettare la decisione della direzione regionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS