Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Decine di piccole bare sono state allineate oggi nel piazzale antistante il Comune di Ramallah per denunciare l'ininterrotta strage di bambini palestinesi a Gaza: dall'inizio dell'operazione militare israeliana contro Hamas, più di 120 bambini sono infatti stati uccisi. Un bilancio drammatico che continua a salire.

Dall'8 luglio scorso al 21 luglio - ha denunciato l'Unicef oggi a Ginevra - 121 bambini palestinesi sono stati uccisi a Gaza. Si tratta di 84 ragazzi e 37 ragazze. Il più giovane aveva appena 5 mesi ed il più grande 17 anni, ha dettagliato l'Agenzia delle Nazioni Unite. Tra i 121 bambini morti, 80 avevano meno di 12 anni, pari a due bambini uccisi su tre.

Il bilancio è ancora salito nelle ultime 24 ore, con la morte tra gli altri di una bimba di quattro anni segnalata dalle agenzie di stampa. Ed ai troppi morti si sommano i feriti.

"Almeno 904 bambini palestinesi" hanno infatti subito ferite tra l'8 e il 20 luglio, ha aggiunto l'Unicef. Infine, secondo le valutazioni degli operatori umanitari sul terreno, almeno 107mila bambini hanno bisogno di sostegno psicosociale specializzato per affrontare il trauma che stanno vivendo in seguito alla morte di parenti o il loro ferimento o la perdita della propria casa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS