Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo bancario italiano Unicredit cancellerà circa 18'200 posti di lavoro entro il 2018. Lo si legge nell'aggiornamento del piano della banca. L'obiettivo di risparmio di costi al 2018 è di 1,6 miliardi di euro.

Il dato - spiega l'istituto - include la riduzione di 6000 lavoratori relativi alla cessione dell'Ucraina e alla joint venture tra Pioneer e Santander.

Unicredit taglierà circa 800 filiali in Italia, Germania e Austria. Da gennaio 2014 a settembre 2015 - si segnala nella nota sul piano - Unicredit ha già chiuso 928 filiali.

Unicredit presenta oggi "un piano rigoroso e serio e al tempo stesso ambizioso", afferma l'amministratore delegato dell'istituto, Federico Ghizzoni, commentando i numero.

"È soprattutto realistico - sottolinea in una nota - perché si basa su azioni che dipendono dalle nostre scelte manageriali ed è un piano totalmente autofinanziato. Siamo quindi pienamente fiduciosi circa la sua realizzazione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS