Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il comitato dell'Unione sindacale svizzera (USS) ha approvato oggi all'unanimità il testo costituzionale di un'iniziativa popolare che chiede l'introduzione in Svizzera di salari minimi. La proposta sarà sottoposta all'assemblea dei delegati, in programma il 17 maggio.
L'USS fissa la retribuzione minima a 22 franchi all'ora: oggi, si legge nella nota, 400 mila salariati si trovano al di sotto di questa soglia.

SDA-ATS