Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

strane galassie chiamate 'hot-Dog' (Hot Dust-Obscured Galaxies) e milioni di giganteschi buchi neri mai visti prima: sono i nuovi 'bizzarri' oggetti scoperti in alcune regioni di cielo distanti circa 10 miliardi di anni luce svelati per la prima volta dagli strumenti del telescopio spaziale Wise e descritti da tre differenti studi pubblicati sulle pagine della rivista Astrophysical Journal.

Scansionando l'intero cielo, osservandolo nella lunghezza d'onda dell'infrarosso, il telescopio spaziale Wise è riuscito a completare nei primi due anni di attività due panoramiche complete e, dopo aver rilasciato questi dati gratuitamente agli astronomi di tutto il mondo per analizzarli, sono emersi, nascosti finora da immense nubi di polveri, milioni di oggetti sconosciuti.

Sono così venuti alla luce quasi 2 milioni di buchi neri super-massicci rimasti finora celati e migliaia di galassie estremamente brillanti ma 'avvolte' da una fitta polvere. Queste galassie ribattezzate 'Hot-Dog' ospitano al centro buchi neri super-massicci e risultano avere una intensa e burrascosa attività da cui nascono continuamente nuove stelle.

Nel complesso possono emettere 100 milioni di miliardi di volte la luce prodotta dal nostro Sole ma essendo avvolte da polveri solo una piccola parte di luce, in particolare infrarossa, è in grado di superarne il filtro. "Queste polverose e cataclismatiche formazioni galattiche - ha spiegato Peter Eisenhardt, uno dei responsabili di Wise - sono così rare che, per trovarle, Wise ha dovuto scansionare l'intero cielo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS