Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue il buon andamento degli affari per UPC Cablecom nel terzo trimestre. Rispetto al periodo luglio-settembre del 2014, il fatturato è salito del 3,2% a 333,4 milioni di franchi.

Il settore dei clienti commerciali ha registrato un balzo del 14% su un anno. Ad eccezione della televisione via cavo, tutti gli altri settori hanno registrato una crescita.

Il numero di clienti è sceso nel periodo in rassegna: nel segmento centrale degli abbonati alla tivù via cavo è stata registrata una flessione di 21'500 unità a 1,332 milioni di clienti rispetto a fine giugno 2015.

Stando a una nota odierna della società, gli aumenti degli abbonamenti alla tv via cavo ha influenzato negativamente gli affari. L'abbonamento al pacchetto tivù, Internet e telefonia fissa salirà 13% a 33,95 franchi al mese a partire dal 2016.

Gli altri settori non sono riusciti a compensare il calo negli allacciamenti televisivi. Nel settore Internet a banda larga è stata registrata una crescita di 4 mila abbonati a 759'700 mila.

Per quanto riguarda la telefonia fissa, il numero di abbonati è cresciuto rispetto a fine giugno di 5100 unità a 502'500 mila. Per la prima volta, precisa la nota, è stata superata la soglia del mezzo milione. Nella telefonia mobile Cablecom ha registrato una progressione di 5300 nuovi abbonati (+27,2%) a 24'800.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS