Navigation

Upi: calano del 3% morti e feriti sulle strade

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2010 - 10:21
(Keystone-ATS)

BERNA - Cala leggermente in Svizzera il numero delle vittime stradali: nel 2009 ci sono stati 348 morti, in diminuzione del 3% rispetto all'anno precedente. I feriti gravi sono stati 4648, anch'essi in flessione del 3%.
Lo ha comunicato oggi Ufficio prevenzione infortuni (Upi), basandosi sui dati forniti dalle polizie cantonali. Il calo più significativo dei morti (-18% in un anno) è registrato tra gli automobilisti. I fattori che contribuiscono maggiormente alla sicurezza di questa categoria di utenti della strada sono i progressi compiuti nella tecnica dei veicoli (in particolare nei sistemi di assistenza alla guida), il miglioramento delle infrastrutture e la combinazione di misure preventive e repressive da parte della polizia, afferma l'Upi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.