Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa 400'000 persone residenti in Svizzera sono vittime ogni anno di infortuni sportivi e si registrano circa 140 decessi.

Per ridurre il rischio l'Ufficio prevenzione infortuni (upi) ha lanciato oggi una nuova campagna di sensibilizzazione: "Faccio sport quindi rifletto".

La campagna fa appello a un comportamento più responsabile da parte di ogni singolo e si rivolge in particolare a persone che non sono affiliate a una società sportiva, indica l'upi in un comunicato odierno.

L'obiettivo dell'iniziativa è quello di ridurre gli incidenti e responsabilizzare gli sportivi invitandoli a porsi dei quesiti legati alla sicurezza attraverso video.

La campagna verrà diffusa alla televisione e su internet, ma per divulgare maggiormente il messaggio l'upi sarà presente anche in occasione di diverse manifestazioni sportive.

SDA-ATS