Navigation

Upi: ogni anno 1500 morti e 600 mila infortunati in casa

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 settembre 2012 - 10:18
(Keystone-ATS)

Ogni anno in Svizzera 1500 persone muoiono e quasi 600 mila si infortunano in casa o nel tempo libero. Si tratta di un numero molto più elevato rispetto agli infortunati nello sport o in incidenti stradali. La caduta è di gran lunga l'incidente più frequente. Lo rileva Ufficio prevenzione infortuni (upi) che pubblica un dossier sull'argomento. Dovrebbe servire come base strategica per pianificare e realizzare le misure più idonee ad arrestare il fenomeno.

I morti per un'attività in casa e nel tempo libero sono quasi undici volte superiori a quelli nello sport e quasi cinque volte di più rispetto alle vittime della circolazione stradale. Oltre quattro su cinque persone, prevalentemente anziani, perdono la vita in seguito a una caduta.

Un terzo delle circa 300 mila persone che ogni anno si infortunano per una caduta, sono bambini e ragazzi tra 0 e 16 anni. Il 70% circa delle cadute con lesioni gravi a scivolate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.