Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MONTEVIDEO - Almeno 12 reclusi sono morti carbonizzati in Uruguay ed altri otto hanno riportato ustioni, tre dei quali gravissime, a causa di un incendio scoppiato attorno alle 3 locali (le 8 in Italia) nel carcere della citta' di Rocha, 200 chilometri ad ovest di Montevideo. Secondo i primi accertamenti, le fiamme sono state provocate da un cortocircuito.
"Una disgrazia orribile", ha specificato sconsolato il presidente, Jose' Mujica. Si tratta della peggior tragedia accidentale avvenuta in un carcere nella storia del Paese. E non e' mancato chi l'ha definita "prevedibile" a causa del fatto che, gia' da tempo, era prevista la chiusura del penitenziario di Rocha, sia per le sue ormai fatiscenti strutture che per il sovraffollamento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS