Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'economia americana ha creato 163'000 posti di lavoro in luglio. Il tasso di disoccupazione è salito all'8,3%, riferisce il Dipartimento del lavoro. Si tratta del maggiore incremento di impieghi creati dal febbraio di quest'anno.

Il dato sui posti di lavoro creati è migliore delle attese degli analisti, che avevano previsto 100'000 nuovi occupati. Peggiore invece il tasso di disoccupazione, che gli esperti credevano restasse fermo all'8,2% di giugno.

Lo scorso mese il settore privato ha creato 172'000 posti, mentre il numero di occupati nel settore pubblico ha continuato a contrarsi, di 9'000 unità. Il tasso di disoccupazioni più ampio, che include anche coloro che hanno un lavoro a tempo parziale, è salito al 15,0% in luglio dal 14,9% del mese precedente.

Intanto il dato di giugno è stato rivisto al ribasso (da 80'000 a 64'000 nuovi occupati) mentre quello relativo a maggio è stato rivisto al rialzo (da 77'000 a 87'000 nuovi occupati).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS