Navigation

Usa: +163'000 posti lavoro, disoccupazione sale all'8,3%

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2012 - 15:09
(Keystone-ATS)

L'economia americana ha creato 163'000 posti di lavoro in luglio. Il tasso di disoccupazione è salito all'8,3%, riferisce il Dipartimento del lavoro. Si tratta del maggiore incremento di impieghi creati dal febbraio di quest'anno.

Il dato sui posti di lavoro creati è migliore delle attese degli analisti, che avevano previsto 100'000 nuovi occupati. Peggiore invece il tasso di disoccupazione, che gli esperti credevano restasse fermo all'8,2% di giugno.

Lo scorso mese il settore privato ha creato 172'000 posti, mentre il numero di occupati nel settore pubblico ha continuato a contrarsi, di 9'000 unità. Il tasso di disoccupazioni più ampio, che include anche coloro che hanno un lavoro a tempo parziale, è salito al 15,0% in luglio dal 14,9% del mese precedente.

Intanto il dato di giugno è stato rivisto al ribasso (da 80'000 a 64'000 nuovi occupati) mentre quello relativo a maggio è stato rivisto al rialzo (da 77'000 a 87'000 nuovi occupati).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?