Navigation

Usa: 11 anni per insider trading a tycoon hedge fund

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2011 - 21:46
(Keystone-ATS)

Il maggiore scandalo di insider trading da decenni si chiude con una delle condanne più lunghe mai inflitte per questo tipo di reato. Raj Rajaratnam, il tycoon fondatore dell'hedge fund Galleon Group, viene condannato a 11 anni di carcere e a una multa da 10 milioni di dollari, oltre a dover restituire altri 53,8 milioni. La condanna è un "chiaro segnale al mercato": i "crimini" di Rajaratnam e i "suoi obiettivi riflettono il virus nella nostra cultura business che deve essere sradicato", afferma il giudice Richard Holwell, sottolineando che la sentenza "agirà come forte e necessario deterrente".

La condanna al miliardario cingalese è inferiore a quanto chiesto dall'accusa, che puntava a 19 anni e mezzo. Ed è dovuta alle condizioni di salute di Rajaratnam, che soffre di una forma grave di diabete ed ha bisogno di un trapianto di fegato.

Proprio a causa delle sue condizioni fisiche, i legali del fondatore di Galleon Group hanno chiesto che sia incarcerato a Burton, in North Carolina, dove sconta 150 anni di reclusione Bernard Madoff, l'ex finanziere autore di una delle maggiori truffe della storia. La richiesta di detenzione a Burton, prigione con una rinomata struttura medica, sarà inviata alle autorità carcerarie che decideranno.

Holweel nega al miliardario la possibilità di essere libero fino all'incarcerazione (dovrà presentarsi il 28 novembre) e durante il possibile appello: resterà confinato nel suo appartamento a New York. Ma ne ammette alcuni meriti, fra i quali le sue attività di beneficienza: fattori questi che hanno influenzato la decisione di infliggergli una condanna minore.

Secondo l'accusa Rajaratnam ha realizzato 70-75 milioni di profitti illegali scommettendo su titoli Ibm, Google, Advanced Micro Devices, Polycom,Hilton Hotel e Sun Microsystems. Ma i legali del miliardario osservano: solo 7,46 milioni di dollari di guadagnai sono riconducibili direttamente a Rajaratnam, arrestato nell'ottobre 2009.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?