Navigation

Usa: 2012, Bloomberg non si candiderà a presidenziali

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2010 - 16:58
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Il sindaco di New York, Michael Bloomberg, un indipendente, ha oggi annunciato di non avere l'intenzione di candidarsi alle presidenziali Usa in calendario nel 2012 e che la sua decisione è definitiva.
"No in nessun caso", ha risposto Bloomberg al talk show domenicale della NBC Meet the Press, quando gli è stata posta la domanda dal giornalista. "Voglio lasciare il mio incarico con una grande reputazione, se possibile quella di miglior sindaco di sempre", ha precisato il miliardario.
Nonostante Bloomberg abbia fatto fare una serie di sondaggi per misurare la propria popolarità, il sindaco ha sempre detto, non senza umorismo, che gli Usa non eleggeranno mai un candidato indipendente ma neppure "miliardari piccoli, ebrei e divorziati".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?