Navigation

Usa: ad Google, 'c'è un problema di fiducia dei dipendenti'

Problemi interni a Google KEYSTONE/AP/MARCIO JOSE SANCHEZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 ottobre 2019 - 15:43
(Keystone-ATS)

L'amministratore delegato di Google, Sundar Pichai, ha ammesso che Mountain View è in difficoltà per quanto riguarda la fiducia dei suoi dipendenti.

Allo stesso tempo ha difeso l'assunzione di Miles Taylor, ex del Dipartimento per la Sicurezza Nazionale di Donald Trump, il ministero che si è occupato della separazione delle famiglie al confine con il Messico.

"Ora appoggiamo i campi al confine?", chiede un dipendente di Google nel corso di un incontro a porte chiuse con i vertici della società, incluso Pichai, di cui è trapelato un video riportato dal Washington Post. Karan Bhatia, vice presidente di Google per gli affari governativi, risponde spiegando che l'assunzione di Taylor è basata sulla sua esperienza nell'anti-terrorismo e nella sicurezza nazionale. "Questo è il ruolo che ricoprirà da noi, nulla a che vedere con l'immigrazione", aggiunge.

Ma l'assunzione di Taylor è solo uno dei problemi che sta affrontando Google. C'è poi il nodo della fiducia dei dipendenti: Pichai ammette che Mountain View ha violato quella di alcuni dei suoi lavoratori. "Cerco di capire come migliorare le cose quando vedo qualcosa che può aver intaccato la fiducia. Sta diventando sempre più difficile da fare".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.