Navigation

Usa: amministrazione Trump ha valutato test nucleare

Donald Trump KEYSTONE/AP/Evan Vucci sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 maggio 2020 - 09:19
(Keystone-ATS)

L'amministrazione Trump ha discusso di recente la possibilità di condurre il primo test nucleare americano dal 1992, una mossa che avrebbe ampie conseguenze sui rapporti con le altre potenze nucleari.

Lo riporta il Washington Post citando alcune fonti, secondo le quali le agenzie per la sicurezza americane hanno parlato della possibilità solo venerdì scorso. La discussione segue le accuse avanzate da alcuni funzionari dell'amministrazione a Russia e Cina, 'colpevoli' di aver condotto dei test nucleari.

Un test nucleare, secondo alcuni funzionari dell'amministrazione, potrebbe essere utile nelle trattative di Washington con Russia e Cina per regolare gli arsenali nucleari. La discussione non ha raggiunto per il momento alcune conclusione ma la proposta resta sul tavolo nonostante la decisione contrarietà della National Nuclear Security Administration.

Gli Stati Uniti non conducono test con esplosione nucleare dal settembre 1992 e i sostenitori della non proliferazione della armi nucleari avrebbe conseguenze destabilizzanti, con il potenziale di far saltare anche le trattative con il leader nord coreano Kim Jong Un.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.