Navigation

Usa: attentatore Boston, annullata sentenza condanna a morte

L'attentato dell'aprile 2013 alla Maratona di Boston fece tre morti e 260 feriti. Keystone/AP/CHARLES KRUPA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2020 - 11:15
(Keystone-ATS)

Una corte federale americana ha annullato la sentenza che condannava Dzhokhar Tsarnaev, l'attentatore della maratona di Boston che nel 2013 insieme al fratello provocò la morte di tre persone e il ferimento di altre 260, alla pena capitale.

La corte ha accolto infatti il ricorso presentato dai suoi legali, secondo cui il giovane di origini cecene nel 2015 a Boston non ha avuto un processo equo a causa dell'eccessiva copertura mediatica. E anche perché due dei giurati non furono rimpiazzati nonostante alcuni post sui social media mostrassero come i due avessero un'opinione formata già prima del processo. La corte d'appello ha quindi ordinato un nuovo processo, ma solo per stabilire la nuova pena.

Tsarnaev, che all'epoca dell'attentato aveva solo 20 anni, è detenuto in un carcere di massima sicurezza in Colorado. Il fratello morì in un conflitto a fuoco con la polizia.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.