Navigation

Usa: Bannon accusato di frode dalle autorità di New York

Stephen Bannon e altre tre persone avrebbero frodato centinaia di migliaia di finanziatori in relazione alla costruzione del muro al confine con il Messico. Keystone/AP/SUSAN WALSH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 agosto 2020 - 18:48
(Keystone-ATS)

Stephen Bannon, l'ex controverso stratega di Donald Trump, è accusato di frode dalle autorità di New York ed è stato arrestato. È accusato insieme ad altre tre persone nell'ambito della campagna online di raccolta fondi "We Build The Wall".

"Hanno frodato centinaia di migliaia di finanziatori capitalizzando sul loro interesse a finanziare la costruzione del muro al confine (con il Messico, ndr) e sotto la falsa pretesa che i fondi sarebbero stati spesi per la costruzione", denunciano le autorità di New York.

"Non solo hanno mentito ai finanziatori" della campagna ma "li hanno truffati nascondendo" l'uso reale dei fondi, molti dei quali andati a finanziare il loro stile di vita, aggiungono le autorità.

Interrogato sulla vicenda Trump ha affermato che "è una cosa molto triste per Bannon, non ho a che fare con lui da molto tempo. Non so nulla del progetto". Il presidente ha inoltre sottolineato come il progetto non gli piacesse: "ho pensato fosse stato fatto per mettersi in mostra".

A chi gli chiedeva di commentare gli sforzi per finanziare la costruzione del muro al confine con il Messico con fondi privati, Trump ha risposto: "non è una cosa appropriata".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.