Bombardieri nucleari russi hanno condotto almeno 16 incursioni, negli ultimi dieci giorni, nelle zone di identificazione di difesa aerea, a nord ovest dagli Usa. Lo riferisce il Washington Times. Questo, secondo i funzionari della Difesa, rappresenta un aumento insolito nelle penetrazioni aeree. L'avvistamento dei bombardieri Tu-95 russi ha allertato i caccia americani in diverse occasioni ed accade proprio in un momento di alta tensione fra Usa e Russia. Inoltre, durante una di queste incursioni vicino all'Alaska, è stato intercettato anche un presunto aereo spia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.