Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ondata eccezionale di caldo sulla costa orientale degli Stati Uniti. Nella giornata di oggi i termometri hanno sfiorato quota 40 gradi in diverse città tra cui New York e Filadelfia. In particolare nella Grande Mela, la società elettrica è in stato di allerta per possibili black out dovuti a sovraccarichi di corrente per l'uso massiccio dei condizionatori d'aria.

Non se la passa meglio la zona del Midwest, dove l'ondata di calore è responsabile della morte di almeno otto persone. In Ohio sono state trovate senza vita tre persone tra i 60 e gli 80 anni.

Secondo la polizia locale la loro morte è stata causata dell'eccesso di caldo. Nelle abitazioni di alcune delle vittime non c'era aria condizionata a causa di un'interruzione della corrente elettrica. La calura prolungata ha provocato danni e problemi anche alle infrastrutture.

Nella capitale Washington, dove la colonnina di mercurio è ferma da circa dieci giorni sui 35 gradi, un black out ha causato il deragliamento di una carrozza del treno della metropolitana. Fortunatamente dei 55 passeggeri a bordo nessuno è rimasto ferito.

In Wisconsin è stato necessario intervenire con urgenza su una strada perchè il manto stradale si era letteralmente 'liquefatto' a causa del calore intenso. Intanto il servizio meteo ha lanciato l'allerta per oltre 25 Stati. Un'ondata di caldo eccezionale come quella attuale non si verificava dal 2010.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS